La fotografia, così come esce direttamente dalla macchina fotografica, è un corpo nudo. Certamente un corpo nudo ha un fascino di purezza, ma non sempre può essere mostrato. Noi stessi per andare in giro ci vestiamo e spesso ci sistemiamo un po’, ci pettiniamo, ci trucchiamo e nelle occasioni importanti ci prepariamo con grande cura. Ecco cosa è per me la post-produzione fotografica, un modo per vestire con gli abiti giusti la fotografia, a seconda dell’occasione e del senso profondo che si vuole trasmettere.

Non è tradire l’immagine originaria, ma dare fascino e presentare al meglio il suo corpo profondo.

Questo workshop analizzerà le tecniche di post-produzione con un fine e non fini a se stesse. Il fine sarà provare vari abiti fino a trovare quello giusto per le proprie fotografie e i propri lavori, al di là delle mode del momento, ma rintracciando un gusto personale e una pertinenza ai soggetti.

Questo workshop, diverso dalla maggior parte dei corsi di Photoshop che si trovano in giro, non vi mostrerà solo le possibilità informatiche della post-produzione ma cercherà di darvi anche gli strumenti per non perdere la strada e dare un senso profondo al vostro lavoro di fotoritocco e stampa.

Programma dettagliato per punti:

– il lessico della post-produzione visto in azione (luminosità, contrasto, saturazione, alte, medie, basse luci, bilanciamento colori, filtri, ritagli, timbro clone,…)

– nozioni base di post-produzione digitale con Photoshop su file JPEG e TIFF

– come lavorare i file RAW con Camera Raw e le grandi possibilità che ci forniscono (vedremo tutte le funzioni principali presenti in Camera Raw, anche alcune delle più avanzate; vedremo anche come trasformare le foto a colori in un bianco e nero professionale e personale)

 le maschere di Photshop e il lavoro avanzato e selettivo su JPEG e TIFF

– esercitazione pratica su 3 vostre fotografie (omogeneizzare le immagini e dare uno stile preciso e coerente con il contenuto)
– Come gestire il flusso di lavoro e rendere più rapide le lavorazioni (stratagemmi e azioni preregistrate)– Grandi stravolgimenti, piccole aggiustature: per non perdere la strada– Grandi lavori, grandi fotografi, post-produzioni pertinenti– Stampare una singola foto, un portfolio o una mostra intera– la stampa fine art: domenica mattina è prevista la visita e l’incontro con il miglior stampatore di Bologna (Mimmo di Todaro) presso Fina Estampa, il suo laboratorio di stampa in via Turati. Insieme a Mimmo vedremo cosa vuol dire lavorare bene i file e scegliere la giusta carta per realizzare una stampa di altissima qualità e valore autoriale. Mimmo ci illustrerà alcuni trucchi del mestiere, le differenze tra le principali carte fotografiche attualmente in commercio e come si lavora per migliorare le foto prima della fase di stampa.Insieme a Mimmo di Todaro di Fina Estampa ognuno stamperà con il suo aiuto una delle foto lavorate durante l’esercitazione, che potrà poi portarsi a casa come ricordo dell’esperienza.

E’ consigliato portare il proprio computer, se lo si possiede, con una versione di Photoshop e Camera Raw installate. Una versione di prova dell’ultimo Photoshop è scaricabile gratuitamente dal sito Adobe (dura 30 giorni e ha tutte le funzionalità attive). In caso contrario, avvertendo per tempo e solo per alcuni partecipanti sarà possibile usare alcuni computer messi a disposizione.

QUOTA DI ISCRIZIONE:

160 €

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

info@bebasic.it

Roberto Bersani

338 3347431
ULTERIORI INFORMAZIONI DETTAGLIATE SUL PROGRAMMA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *